I tipi di diabete

Sebbene vi siano tre forme principali di diabete, esiste una fase antecedente la malattia chiamata pre-diabete. Il pre-diabete, anche conosciuto come alterata tolleranza al Glucosio, è una condizione in cui la Glicemia aumenta fino a raggiungere un livello superiore ai normali valori della maggior parte delle persone, ma non tanto da essere classificata come diabete.

Chi soffre di pre-diabete è a rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 nel corso della vita se non tiene attentamente monitorata la propria condizione.

La persone con diagnosi di pre-diabete possono contribuire a evitare la progressione della malattia fino alla diagnosi di diabete di tipo 2 tenendo sotto controllo il proprio peso, svolgendo attività fisica e assumendo gli alimenti corretti.
Il primo tipo di diabete è il diabete di tipo 1, una malattia autoimmune dove il pancreas non produce più insulina o ne produce soltanto una quantità insufficiente. Il diabete di tipo 1 normalmente si manifesta in persone di età inferiore a 35 anni, di solito durante l'infanzia o l'adolescenza.

Alcuni scienziati ritengono che il diabete di tipo 1 sia una malattia di origine genetica in cui le cellule pancreatiche vengono attaccate e cessano di funzionare. Altri pensano che la malattia possa essere causata da un virus che induce il sistema immunitario ad attaccare il Pancreas.

Dal momento che le cellule pancreatiche che producono Insulina vengono distrutte, il diabete di tipo 1 durerà tutta la vita e dovrà essere trattato somministrando insulina tramite iniezioni o un Microinfusore.

Oltre alla terapia insulinica, altri importanti fattori per prevenire le fluttuazioni della glicemia sono il regolare esercizio fisico e la particolare attenzione al regime alimentare.
Il diabete di tipo 2 si manifesta normalmente in persone sovrappeso con l'avanzare dell'età. Anche se viene a volte chiamato diabete con insorgenza in età adulta, in alcuni paesi, come ad esempio gli Stati Uniti, la malattia è diagnosticata a un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi a causa dell'insufficiente attività fisica.

Il diabete di tipo 2 rappresenta la forma più diffusa della malattia (circa il 90% dei casi). La differenza tra diabete di tipo 1 e tipo 2 risiede nel fatto che nel secondo caso il pancreas non produce una quantità sufficiente di insulina o l'organismo non è in grado di utilizzarla in modo corretto.

Il diabete di tipo 2 è a volte considerato una malattia associata allo stile di vita, dal momento che normalmente è causato dalla vita sedentaria, dal sovrappeso e dalla scarsa attività fisica. Tuttavia l'età rappresenta un fattore per l'insorgenza della malattia, così come la familiarità. La presenza di un genitore o un fratello/sorella con insorgenza di diabete di tipo 2 in età avanzata comporta maggiori probabilità di ammalarsi di questa malattia.
La terza principale forma di diabete è il diabete gestazionale, una malattia che può manifestarsi nel secondo trimestre di gravidanza. Circa il 4% di tutte le donne gravide sviluppa questo tipo di diabete. Diversamente dal diabete di tipo 1 e 2, il diabete gestazionale generalmente scompare dopo il parto.  
       
Le donne con diagnosi di diabete gestazionale durante la gravidanza hanno una maggiore probabilità di manifestarlo di nuovo alla gravidanza successiva e sono a più alto rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 in un momento successivo. Quanto più è avanzata l'età della gravidanza, tanto maggiore sarà il rischio di manifestare il diabete gestazionale.